ZINCO

 

Lo Zinco viene introdotto nell'organismo con gli alimenti, pesce, molluschi, carne, fegato, formaggi, legumi, cereali integrali e, in misura minore verdura. E’ presente in tutte le cellule del nostro organismo quale componente di numerosi enzimi, ed è quindi indispensabile in importanti processi quali: metabolismo delle proteine, degli acidi nucleici, dei carboidrati, nell'attivazione di numerose vitamine. Possiede inoltre un elevato potere antiossidante proteggendo le cellule dall’invecchiamento.

ZINCO PROTOPORFIRINE

 

Questo parametro insieme al test del piombo ematico, è spesso utilizzato nell’accertamento dell’esposizione a piombo da parte di lavoratori che sono in contatto con questo metallo. Si tratta di un parametro biologico di effetto precoce che può indicare un anomalia nella sintesi dell’eme.

ZINCO URINARIO

 

E’ un metallo essenziale assunto prevalentemente con la dieta e che assolve a compiti protettivi contro agenti infettivi. Il suo dosaggio sulle urine risulta utile in quanto una sua aumentata concentrazione si riscontra nelle nefropatie e nella cirrosi epatica.

 

Esami